MASSICCIA ADESIONE (oltre l’80%) DEI GESTORI EG A MARCHIO ESSO, ALLO SCIOPERO DI COLORE. SI APRE UNA NUOVA FASE.

E’ ancora in corso di svolgimento la chiusura degli impianti EG a marchio ESSO proclamata dalle Organizzazioni Nazionali di Categoria in risposta alle ripetute violazioni dell’Accordo vigente ed alle mancate risposte su temi essenziali per la sopravvivenza dei Gestori che sono state, ripetutamente, portate al tavolo di confronto.

La massiccia adesione dei Gestori EG a marchio ESSO -pur in un momento così delicato per la vita del Paese- è la più schietta ed evidente testimonianza dello stato di disagio di questo segmento di Categoria, che più volte, anche se inutilmente, è stato rappresentato.

Adesso si apre una nuova fase nella quale -grazie alla forza, alla determinazione ed alla compattezza messa in campo dai Gestori EG a marchio ESSO- i temi oggetto della manifestazione di chiusura, non potranno essere rinviati.

In sintesi, sono necessarie risposte concrete e credibili in merito a:
 Aumento dei margini unitari;

 Politica di pricing e di differenziali compatibili con il territorio (trade area);

 Procedure per l’evidenza ed il pieno rimborso dei cali;

 Manutenzione delegata o, in alternativa, superamento dell’esclusiva;

 Superamento dei “drop” come obbligo non previsto da alcuna norma;

 Interventi manutentivi efficaci e programmati per la parte strutturale e per quella elettronica con aggiornamento delle attrezzature informatiche hard e softwareper poter competere sul mercato;

 Ridefinizione delle procedure per la contestazione del superamento del prezzo massimo e smaltimento delle scorte al momento della variazione dei prezzi ed azzeramento delle contestazioni avanzate dall’Azienda ;

Le Organizzazioni di Categoria, unitamente ai Comitati di Colore, invitano l’Azienda ariaprire immediatamente il tavolo di confronto con l’obiettivo di mettere a punto dellerisposte soddisfacenti confermando, come anticipato, che se si dovesse raggiungereun’intesa soddisfacente con EG prima della data di attuazione della prossima iniziativa(metà Novembre) saranno pronte a riconsiderare, l’attuazione della protesta consistente nel rifiuto dell’accettazione, per le transazioni, delle carte aziendali.

Faib, Fegica e Figisc su questi argomenti, convocheranno una riunione congiunta dei gruppi dirigenti e dei Comitati Nazionali di Colore (anche via web) per fare il punto sulla situazione e verificare -in funzione alle risposte che verranno da EG- ulteriori iniziative, nella prima settimana del mese di Novembre.

Sottoscrivi
Notificami
guest
9 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
mario
mario
1 mese fa

SE QUESTE SONO LE ADESIONI SONO CONTENTO,si vede che anche i pachistani si sono sindacalizzati a me non sembra

Gianluca
Gianluca
Rispondi a  mario
1 mese fa

Mario…. oltre l’80 % nonostante…. i Mario della situazione, cerca di unire e non andare contro….. w i gestori eg.

mario
mario
Rispondi a  Gianluca
1 mese fa

io durante la vita sindacale ho sempre chiesto di unire e di fare riunioni unitarie ma neanche nei comitati di colore si è riusciti

mario
mario
1 mese fa

per quanto riguarda i cali ci sono sentenze che comunque vanno pagati
certo bisogna fare delle cause ma i sindacati esistono anche per quello se lo vogliono

Luca
Luca
Rispondi a  mario
1 mese fa

Per quello esistono gli avvocati non i Sindacati. Sei molto confuso

mario
mario
Rispondi a  Luca
1 mese fa

non sono confuso i sindacati hanno avvocati esperti del settore

Luca
Luca
Rispondi a  mario
1 mese fa

Io ho fatto causa all’azienda e l’ho fatto con il mio avvocato supportato dalla Fegica che non ha avvocati. Informati meglio prima di scrivere stupidaggini.

francesco saverio
francesco saverio
1 mese fa

AMICI DELL’OTTANTA % PENSIAMO A QUEL 20% CHE NON SCIOPERA – PAURA ? STA BENE CON LA EG A NOSTRE SPESE? SIMPATIA PREFERENZIALE? non lo sappiamo ma non partecipano alla lotta

antonio
antonio
Rispondi a  francesco saverio
1 mese fa

avranno avuto i loro motivi, magari hanno semplicemente fatto un calcolo di convenienza… cosa ti importa, non gli puoi mica imporre di scioperare…