Taglio Accise, a dicembre dimezzato lo sconto

Il Consiglio dei ministri riduce lo sconto accise su benzina e diesel: non più 30,5 centesimi/litro, ma 18,3 cent. Per il Gpl 6,2 cent

Nella legge di Bilancio 2023 il Governo ha inserito anche un decreto ad hoc sulle accise sui carburanti, il cui sconto viene praticamente dimezzato a partire dal prossimo mese di dicembre.

A partire dal 1° dicembre e fino al 31 dicembre 2022 il taglio delle accise su benzina e diesel non sarà più di 30,5 centesimi/litro (25 centesimi + Iva), ma di 18,3 centesimi/litro (15 centesimi + Iva). Questo significa che per i due carburanti più utilizzati l’agevolazione sulle accise si riduce del 40%.

Per il Gpl lo sconto scende invece dai precedenti 10,3 centesimi/kg (8,5 centesimi + Iva) ai 6,2 centesimi/kg (5,1 centesimi + Iva) di dicembre. Anche nel caso dei gas di petrolio liquefatti lo sconto sulle accise segna un -40% per il prossimo mese.

Confermato invece l’azzeramento delle accise sul metano (gas naturale per autotrazione) e l’Iva ridotta al 5%.

Il Consiglio dei ministri precisa poi che la riduzione degli sconti sulle accise non ha effetto sugli autotrasportatori che possono contare su altri regimi agevolati.

Il Ministero dell’economia e delle finanze (MEF) ricorda che questo decreto legge riguarda “Misure urgenti in materia di accise e IVA sui carburanti e di sostegno agli enti territoriali e ai territori colpiti da eccezionali eventi metereologici”. Il riferimento, anche se non confermato, sembra quindi ribadire la volontà dell’esecutivo di finanziare i 400 milioni di euro di fondi per le Marche, colpite a metà settembre da violente alluvioni.

Sottoscrivi
Notificami
guest
23 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Stefano
Stefano
11 giorni fa

IL RIMBORSO?????????????????? SINDACATI?????????????.???

Luca
Luca
Rispondi a  Stefano
11 giorni fa

Forse non è chiaro ma in questo caso se non esce fuori qualche determinazione che prevede cose diverse i Gestori con un minimo di giacenza potranno recuperare gli euri persi nella riduzione precedente…

stefano
stefano
Rispondi a  Luca
11 giorni fa

Sveglia primo vogliono giacenze secondo aumenta quindi vendi meno paghi di piu’ acquisto e commissioni tutto per finanziare l ‘alluvione sulle NOSTRE spalle.

Luca
Luca
Rispondi a  stefano
11 giorni fa

Sveglione, si parlava di recupero degli euro che abbiamo perso con il taglio e che adesso potremmo recuperare. La rilevazione delle giacenze l’abbiamo data anche in quell’occasione ma nessuno ci ha rimborsati. Comunque inutile adesso parlare senza vedere come sarà la norma.

stefano
stefano
Rispondi a  Luca
11 giorni fa

Sveglione sei tu io parlavo chiaramente di quello ma non e’ colpa tua non ci sei arrivato continua sulla pompa che sulle analisi strategiche mi sembri non in grado

stefano
stefano
Rispondi a  stefano
11 giorni fa

il fatto delle giacenze era per rimarcare che se anche ti riempi a tappo non potrai recuperare in toto i 25 centesimi visto che la diminuzione sconto e’ di dieci cent.

Luca
Luca
Rispondi a  stefano
11 giorni fa

Ecco la strategia; ti riempi magari del doppio di quanto avevi al primo taglio e vedrai che recuperi quanto avevi perso. Parli di strategia ma nemmeno la base matematica ti appartiene. Forza sveglione adesso rifletti sul suggerimento….

stefano
stefano
Rispondi a  Luca
11 giorni fa

forse sei duro a capire quando e’ calato ero gia’ pieno quindi il tuo ragionamento si che e’ da’ SVEGLIONE

stefano
stefano
Rispondi a  stefano
11 giorni fa

IL DOPPIO DOVE LO METTO IN CISTERNA A CASA ? ADESSO COSA DICI SVEGLIONE

stefano
stefano
Rispondi a  stefano
11 giorni fa

STOP CON TE’ E TEMPO PERSO NON RISPONDO PIU’

Luca
Luca
Rispondi a  stefano
11 giorni fa

Devi essere proprio tonto per aver avuto le cisterne piene nel periodo del taglio delle accise. Eppure in questo sito veniva evidenziato un giorno si e l’altro pure che era imminente un provvedimento come quello poi emanato. Più che sveglione sei un vero tontolone ma evita di venire a pontificare pensando di essere il più furbo perchè ti rappresenti invece molto bene…

Stefano
Stefano
Rispondi a  Luca
10 giorni fa

il perché ero pieno non lo devo spiegare a te ma solo gli Einstein come te possono sperare di recuperare i soldi invece che con un CREDITO D IMPOSTA AUMENTANDO LA BENZINA DI NUOVO PRIMA DI DIECI E MAGARI AL 31 DICEMBRE DI ALTRI 15 .Giusto ? Se poi le vendite vanno a picco che problema c è. !!! Tu e i tuoi colleghi avete un QI elevatissimo.

Luca
Luca
Rispondi a  Stefano
10 giorni fa

Ma infatti sveglione nessuno te lo ha chiesto perchè lo hai stupidamente confessato… Lasciali stare i colleghi probabilmente manco sai di che parli visto che ti ergi a sapientone non considerando che molti non potrebbero usufruire di un credito d’imposta… Un consiglio, si umile la superbia non è per i tontoloni come te..

Stefano
Stefano
Rispondi a  Luca
10 giorni fa

Ma sei ubricaco o sei tonto io ero pieno perché quella settimana non ho potuto vendere per lavori sul piazzale che cazzo scrivi CONFESSIONE DI COSA? MA VADA VIA AI CIAP TONTO

Luca
Luca
Rispondi a  Stefano
10 giorni fa

A quindi non ti avvertono quando devono fare dei lavori che ti blocca il PV. E per questo tutti i gestori che vorrebbero recuperare le accise devono sentire le tue lamentele? o le tue presunte intuizioni? Dai fenomeno accetta un altro consiglio, fatti furbo….

Daniele
Daniele
Rispondi a  Luca
10 giorni fa

Comunque sia la EG ha già comunicato che non sono garantite le consegne il 29 e 30 novembre..quindi non sarà facile riempire le cisterne

max
max
Rispondi a  Daniele
9 giorni fa

Ordina gia ora io preso completo e mi anno confermato carico

Nino
Nino
Rispondi a  Daniele
9 giorni fa

Mi auguro che le compagnie non adottino sporche strategie speculative a discapito dei gestori “mantenere i prezzi alti fino al 30 novembre (quando tutti i gestori provvederanno a riempire le proprie cisterne) e dopo il 1° dicembre prezzi in picchiata per allinearsi alle compagnie più corrette”

max
max
Rispondi a  Nino
9 giorni fa

E garantito nessuno puo fare nulla noi ci rimettiamo sempre .

Alex
Alex
Rispondi a  max
9 giorni fa

Questa in tutta questa discussione è la prima risposta sensata e forse la più corretta!

Sal
Sal
Rispondi a  Alex
8 giorni fa

In generale è difficile adottare la giusta strategia. Chi ha capienza potrebbe riempire, ma deve farlo a ridosso del 30/11 facendo combaciare vendita/capienza.
E’ tutto come sempre campato in aria. E’ tutto come al solito fenomeno itagliano….

Daniele
Daniele
Rispondi a  Sal
8 giorni fa

Non vorrei che se da questo e dal prossimo aumento ci vai a guadagnare qualcosa poi ti chiedono i soldi indietro, mentre se ci vai a perdere nessuno ti da niente indietro…l’obiettivo è andare a pari in qualche modo..speriamo

max
max
Rispondi a  Daniele
8 giorni fa

Centrato obiettivo Daniele a cosa serve mandare giacenze se nessuno ci ha rimborsato se non a chiederti altri soldi ! Ci saranno tanti impianti chiusi gia da martedi se vogliamo recuperare i nostri soldi le botti sono contate piu di tanto non portano!