Urso, il caro benzina è colpa dei raffinatori

I prezzi dei carburanti ancora troppo alti? Colpa delle società di raffinazione, che per questo ora sono state messe nel mirino. Ma le compagnie petroifere si difendono dichiarandosi ampiamente disponibili al confronto.

Pensieri e parole di Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy, apparse ieri in un articolo su La Stampa

“Il decreto trasparenza ha dato via al monitoraggio da parte del garante dei prezzi e al tabellone con esposto il prezzo medio che consente al singolo consumatore di comparare i prezzi e quindi di scegliere dove approvvigionarsi. I dati dicono, peraltro, che il prezzo industriale dei carburanti depurato dalle accise in Italia è stabilmente inferiore al prezzo industriale di Spagna, Germania o Francia”.

“Il problema dei prezzi alti non riguarda i gestori, che stanno applicando margini minimi e in questo anzi riconosco che hanno fatto un buon lavoro. La marginalità maggiore viene applicata dalle società di raffinazione, cui abbiamo già chiesto spiegazioni. Per riassumere, non c’è un allarme e abbiamo già individuato qual è la criticità. Ossia le compagnie di raffinazione che stanno applicando margini francamente eccessivi.

Dicharaioni che hanno subito visto la presa i posizione di Unem che che scrive “siamo ampiamente disponibili ad un confronto per procedere ad un esame congiunto delle criticità del settore già ben note allo stesso ministro che ne ha seguito gli ultimi sviluppi”. Quanto infine ai prezzi dei carburanti, “va rilevato che ad oggi, nonostante l’aumento delle quotazioni internazionali anche del greggio, i prezzi industriali di benzina e gasolio, cioè al netto delle tasse, si mantengono da inizio anno tra i più bassi in Europa”.

Sottoscrivi
Notificami
guest
6 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
oleoblitz
oleoblitz
9 mesi fa

ma pensa te…adesso la colpa è delle compagnie di raffinazione …solo ENI in Italia si può chiamare petrolifera. bene bene ….e come facciamo? non parlano dell’ alta tassazione imposta dallo Stato….????? per snellire la rete ed abbassare i costi d’esercizio bisogna chiudere immediatamente 8000/10000 impianti ed adeguarsi alla media europea, insomma bisogna snellire la distribuzione…in una via di una città X in un chilometro si contano 7 impianti, ne basta uno o no??????

Sal
Sal
9 mesi fa

Perché non gli mette un cartello fuori dalle raffinerie, uno nei depositi fiscali, ed uno se lo mettesse ….

Gian
Gian
Rispondi a  Sal
9 mesi fa

non è solo mentecatto, è anche in malafede!

Pippo
Pippo
9 mesi fa

Questo pseudo politico resterà nella storia come il più ignorante e inutile politico della storia

Sal
Sal
Rispondi a  Pippo
9 mesi fa

Unico paese nel mondo ad avere prezzo medio…. e non dimentichiamo che l’Italia è attualmente l’unico Paese in Europa in cui vige l’obbligo di fatturazione elettronica in tutti gli ambiti B2G, B2B e B2C al 17 feb 2023. RIDICOLI!

Gio
Gio
9 mesi fa

Il coccodrillo ha fatto le lacrime.