La benzina di contrabbando a Napoli si consegna anche a domicilio

Succede a Torre Annunziata, nella provincia di Napoli, i militari della Guardia di Finanza hanno fermato auto sospetta scoprendo cosi che in una intercapedine tra i sedili, era stata costruita una cisterna che conteneva 1000 litri di gasolio di contrabbando, che l’uomo consegnava a domicilio.

E’ successo sul litorale della città della provincia partenopea, gli uomini delle Fiamme Gialle hanno notato un’automobile che, sebbene avesse a bordo il solo conducente, appariva sotto sforzo.

I finanzieri hanno così perquisito il veicolo, svelando il trucco: in una intercapedine ricavata tre i sedili era stata ricavata una cisterna che conteneva 1000 litri di carburante, sprovvisto dell’apposita documentazione di provenienza e delle apposite autorizzazioni per il trasporto.

Inoltre, all’interno dell’auto i militari hanno rinvenuto tutta la strumentazione necessaria per trasformare l’auto in un vero e proprio distributore di benzina ambulante, che riforniva a domicilio i “clienti”. Il gasolio di contrabbando e l’automobile sono stati sottoposti a sequestro penale, mentre l’autista è stato denunciato a piede libero alla competente Autorità Giudiziaria.

 

Lascia un commento

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami