Accordo Bancomat – Up: niente più contanti per pagare il carburante

L’iniziativa promossa da Bancomat e Unione Petrolifera vuole rilanciare il progetto “zero contanti”, avviato nel 2017 dall’Up con l’obiettivo di informare e sensibilizzare gli esercenti e i clienti sui vantaggi dei pagamenti digitali “L’iniziativa nasce per promuovere una rete carburanti ‘no cash’ e aumentare sicurezza e legalità”, spiegano le due società in un comunicato.

Nel 2018 sulla rete di distribuzione di carburanti italiana sono stati venduti circa 28,6 miliardi di litri di benzina e gasolio, per un incasso di 43,7 miliardi di euro (di cui 26,6 miliardi rappresentati da tasse – accise e Iva). Di questi, gli acquisti effettuati in contanti hanno rappresentato il 53% del totale (23,2 miliardi di euro) pari al 6% dell’intero contante circolante sul territorio nazionale.

“Tutto ciò favorisce fenomeni di illegalità e rende la rete vulnerabile rispetto a furti e rapine, nonché ad attività di riciclaggio della criminalità organizzata”, sostiene il presidente di Unione Petrolifera, Claudio Spinaci.

L’iniziativa promossa da Bancomat e Unione Petrolifera vuole rilanciare il progetto «zero contanti», avviato nel 2017 dall’Up con l’obiettivo di informare e sensibilizzare gli esercenti e i clienti sui vantaggi dei pagamenti digitali, progetto che ha già portato ad una riduzione di circa il 7% nell’uso del contante per l’acquisto di carburanti.

“Bancomat prosegue il suo percorso di digitalizzazione dei pagamenti contribuendo, insieme all’Unione Petrolifera, all’implementazione del digitale come direttrice fondamentale dello sviluppo e della sicurezza del Paese. Grazie a nuovi servizi di pagamento elettronico, Bancomat offre una concreta risposta al desiderio di sicurezza e semplicità espresso dai consumatori e alla richiesta di efficienza da parte degli esercenti”, dichiara Alessandro Zollo, amministratore delegato di Bancomat spa.

“I pagamenti digitali sono oggi la soluzione di pagamento più rapida e sicura. Le aziende nostre associate credono fortemente in questi strumenti e stanno investendo per renderli sempre più fruibili all’’utente finale anche con specifiche apps digitali gratuite”, afferma il presidente di Unione Petrolifera, Claudio Spinaci.

Comunicato Up-Bancomat

11
Lascia un commento

avatar
  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Mimmo
Ospite
Mimmo

Che accordo mmmm,con commissioni a zero spese? O è un ulteriore tassa ai gestori ,che su le carte debito e business pagano il 3℅ di commissioni ,ma dove vivete? Siete stati su un piazzale ,quale è la sicurezza? Ta danno un bancomat scaduto e scarico ,non pagano e se ne vanno ,una storia già vista e rivista ,ma che caaa state a fare ,almeno non prendeteci per il culo!!!scommetto che lo fate prooooprio per noi!

Massimo Moroni
abbonato
Massimo Moroni

infatti: l’unica certezza è che non riscuoti, queste mer…..e (fantozziana memoria) si son fatti furbi ti chiedono somme ridicole così da aggirare anche un’eventuale ed inutile denuncia

Massimo Moroni
abbonato
Massimo Moroni

tanto ci sono quei “coglioni” di gestori che lavorano gratis e regalano soldi alle banche… bancomat abolito sul mio impianto… uomo avvisato…

daniele
Ospite
daniele

Una transazione pagobancomat costa dai 40 ai 60 centesimi su 100€ del transato: io preferisco il contante

Alex
Ospite
Alex

Meno contanti, più comodità, più sicurezza,…più certezza negli introiti di chi gestisce i servizi interbancari, più serenità e la certezza di un estorsione garantita. Se si può scegliere, preferiamo rischiare di essere derubati dai ladri di strada, almeno così abbiamo un 50% di possibilità di non perdere. Mi convinco sempre di più che le richieste dei colleghi Sardi siano richieste legittime. Con il nostro denaro paghiamo: il carburante, la luce, l’acqua, la spazzatura, il telefono, la sicurezza, il consulente, i corsi di formazione, le analisi, le autorizzazioni allo scarico in fogna, l’anticipo degli sconti in iperself e per tutto questo… Leggi il resto »

Rosario
Ospite
Rosario

Perfetto, ma senza alcuna commissione per i gestori senza alcuna deroga! Questa è la battaglia da fare, senza contrattazione. Adesso basta, occorre passare all’attacco!

Francesco saverio
Ospite
Francesco saverio

Che brava gente, niente contanti, A CHI GIOVA ???, alle banche sicuro, basta pensare alla spesa portavalori, non ho idea di quanti furgoni blindati si spostano in Italia per trasportare banconote, non ho idea quanto spendono le banche per il servizio e polizze assicurative, MA SARANNO TANTI MA TANTI SOLDONI, ovvio che sarebbero felici di economizzare le spese, se poi arriva il solito fesso , il gestore, che molla l’OBOLO, diciamo obolo e non mazzetta, delle commissioni, quale fesso non accetterebbe un regalo simile ?, dio mio ,non vorrei malignare, ma conoscendo il vizietto italiano potrebbe accadere anche che le… Leggi il resto »

Francesco Saverio
Ospite
Francesco Saverio

commenti inutili , non servono

FRANCESCO SAVERIO
Ospite
FRANCESCO SAVERIO

Francesco saverio hai notato che commentare e’ inutile ??? ognuno va diritto per la propria strada sicuro di se anche quando la strada e’ una nuvola , buona e lunga vita

miki
Ospite
miki

Riporto due quesiti riproposti più volte ma nessuno ha dato una risposta precisa:
Il PRIMO:perchè negli accordi sindacali inseriscono “il prezzo massimo “quando la legge comunitaria vieta di vendere un prodotto imponendo il prezzo di cessione e quello di vendita?

IL SECONDO:per le attività bar perchè le petrolifere fanno pagare canoni spropositati che non tengono conto della tabella contenuta negli accordi interprofesionali del 1998 che impone impone il pagamento di una percentuale sui corrispettivi?

Grazie anticipate per l’anima buona che mi vorrà rispondere.

pippo
Ospite
pippo

CHE L UNIONE PETROLIFERA FACCIA QUALCOSA PER I GESTORI DIO CI AIUTI
CHE QUESTO SIA L ENNESIMO COLPO PER LIBERARSI DEI GESTORI ,FACENDOLO DIVENTARE INUTILE QUESTO LO ACCETTO
IO PROPORREI AL GOVERNO DI TASSARE TUTTI I SELF ALMENO NELLA PARTE INPS
PERCHÉ NOI GESTORI PER IL SOLO MOTIVO CHE SIAMO FATTI DI CARNE E OSSA E FACCIAMO LO STESSO DOBBIAMO PAGARE L INPS ?
facciamo MOLTA ATTENZIONE ,IMPIANTI DOVE SI PAGA SOLO CON CARTE STANNO GIÀ NASCENDO COME PROVA E SONO MOLTO COMPETITIVI