Ripristino accise, biocarburanti e incrementi al Platts graveranno sul prezzo dei carburanti del 2023

Come anticipato nei giorni scorsi il taglio delle accise sui carburanti, che era stato già ridotto al 1° dicembre, terminerà definitivamente a fine anno.

Viene quindi ripristinata anche l’ultima fetta di accisa 18,3 centesimi (Iva inclusa) al litro e 3,4 centesimi al litro sul Gpl.

Inoltre, a quanto appreso da Staffetta Quotidiana che cita fonti di mercato, saliranno, anche, “il costo di miscelazione dei biocarburanti nei carburanti “fossili”, una voce che non viene ritoccata dallo scorso annoe i delta che le compagnie applicano sul Platts ai rivenditori.”

“Per quanto riguarda il costo di miscelazione, scrive ancora Staffetta, dovrebbe registrarsi un rialzo pari a 5 euro per mille litri (cinque millesimi di euro al litro) che interesserà benzina, gasolio autotrazione e agricolo. Come riferito da diversi rivenditori contrattati dalla Staffetta, Eni ed Esso applicheranno l’aumento, portando il costo complessivo della miscelazione della quota d’obbligo di biocarburanti a circa 60 euro/mc, ma anche altre compagnie potrebbero accodarsi con tempistiche diverse.”

“Quanto ai delta sul Platts, risultano alla Staffetta incrementi in arrivo tra un minimo di 10 e un massimo di 45 euro per mille litri. L’aumento serve a fronteggiare i maggiori costi di raffinazione causati dall’embargo del petrolio russo. La notizia girava dalla scorsa estate tra gli operatori del settore e le voci si sono fatte via via più insistenti con l’avvicinarsi del 5 dicembre, ma mancavano comunicazioni ufficiali con la quantificazione del rincaro. Le compagnie avevano avvisato che l’embargo avrebbe causato tempi più lunghi di viaggio delle petroliere, sottrazione di tonnellaggio disponibile, noli più elevati, tempi più lunghi per i processi di raffinazione con conseguente corto di prodotto e contingentamenti presso basi e raffinerie.”

La scelta di non prolungare lo sconto, ovviamente, fa discutere e mette d’accordo associazioni dei Gestori e consumatori, contrari al rispristino del già eccessivo carico fiscale sui carburanti.

Secondo i calcoli di Centro Consumatori Italia, con la fine della riduzione delle accise sui carburanti nel 2023 ci attende un aumento di 5,2 miliardi delle spese per il trasporto su gomma: i rincari del trasporto merci avranno poi ricadute sull’inflazione, che a causa di ciò salirà dello 0,4%, secondo le valutazioni dell’Associazione.

Per il Governo, la misura del taglio delle accise si stima sia costata circa 7 miliardi di euro. La decisione di eliminare il taglio è probabilmente maturata a seguito dal contesto favorevole che ha visto una netta diminuzione dei prezzi e del petrolio sui mercati internazionali. Una tendenza che però sembra stia invertendo la rotta.

Sottoscrivi
Notificami
guest
10 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Claudio Il Bisio
Claudio Il Bisio
28 giorni fa

Grazie Meloni e Salvini!
E pensare che quando erano all’opposizione dicevano che avrebbero abolito le accise al primo consiglio!
Chissà che i vostri elettori siano finalmente felici di fare il pieno di tasse

pippo
pippo
Rispondi a  Claudio Il Bisio
27 giorni fa

Come al solito ,non si perde mai l occasione per sparare merda senza senso
La meta del ribasso accise era gia stato fatto dal MONTI , per poi arrivare a fine anno alla completa abolizione .PUNTO
Ti ricordo esimio benzinaio che le accise sono la seconda entrata dello stato e che nessuno potrà mai levarle Ti ricordo che il governo precedente ,che fortunatamente Dio ci ha liberato ,parlava di patrimoniale ,di adeguamento catastale ,ergo tasse ,dimenticato tutto ? Ti ricordi anche quale governo ti ha fottuto le accise ? Forse ,se te restituiranno ,sarà questo governo
Oggi abbiamo un governo che cercherà di fare ,non rompetegli le palle con cazzate da bambini viziosi ,tra 5 anni avremmo la possibilità di cambiarlo e in ogni caso Buona vasellina

Luca
Luca
Rispondi a  pippo
27 giorni fa

Magari era Draghi e non Monti. Però ti prego a volte collegalo il cervello visto che si parlava dell’incoerenza dei politici che fanno promesse per poi smentirle l’attimo dopo. Sappiamo bene tutti a cosa servono le accise o le tasse in generale, ma magari evitare di darli alle società di calcio e tenere il taglio sarebbe stato un atto oltre che coerente anche coraggioso. Certo che non possiamo pretendere di più se ci sono pavidi cittadini come te pronti a difendere certi personaggi.

pippo
pippo
Rispondi a  Luca
26 giorni fa

Mi scuso dello sbaglio ,spero si capisca lo stesso
in quanto al cervello ,lasciamo perdere .Alle squadre di calcio ,non è stato dato nulla ,sono stati dilazionati i contributi che erano stati sospesi come a tante altre attività ,dando loro la possibilità di pagarli in rate al 3 % “” Cambia ancora la norma salva calcio, riproposta da un emendamento alla Legge di Bilancio 2023. Introdotta la possibilità per società e associazioni sportive di rateizzare in 5 anni il pagamento dei versamenti sospesi per l’emergenza sanitaria, versando le prime 3 rate entro il 29 dicembre. I debiti accumulati andrebbero pagati in un’unica soluzione entro oggi “” Estratto legge di bilancio 2023 Come vedi nessuno regala nulla a nessuna ,Sono finiti i tempi dei bonus = voti dei tuoi ammattissi EX governanti

Le accise ,hanno fatto benissimo a levare lo sconto ,la vera domanda è perché quando i i tuoi beneamati ,le hanno levate a spese dei gestori nessuno ha mosso un dito !!!!! e se questi sono “certi personaggi ” cosa sono i Di Maio scappato !!!! i Da Lema imprenditore di armi !!! Le sardine !!! dove sono !!! Fico !!con ufficio e scorta a tue spese !!! Avete fatto sciopero per il pos mentre per la Fornero nemmeno un vaffanculo!!! Ma andate a fare in cu…..o e piuttosto del Tuo cervello preferisco essere lobotomizzato Saluti e buona vasellina a molti

Gestore stufo
Gestore stufo
Rispondi a  pippo
26 giorni fa

Siete veramente comici nel vostro disperato tentativo di difendere l’indifendibile. I buffoni che abbiamo al governo hanno vinto le elezioni promettendo cose che si sapevano essere inattuabili ma che voi vi siete bevuti. Infatti, gli sbarchi continuano, i pos ce li dobbiamo ciucciare e invece di togliere definitivamente le accise, le hanno riaumentate. Come disse la Meloni? “La pacchia è finita” :-):-)

Last edited 26 giorni fa by Gestore stufo
pippo
pippo
Rispondi a  Gestore stufo
26 giorni fa

Ti ho gia risposto !!!perchè invece di criticare non guardi cosa in 20 anni i tuoi beniamini del cazzo Dove sono quelli che dovevano aprire il parlamento come una scatola di tonno ?? dove sono quelli che hanno dato bonus a tutti come voto di scambio !!! Comunque i vs 20 anni di regime comunista sono finiti adesso tocca a NOI ,lasciate passare i prossimi 5 anni e al limiti criticherete ,oggi Malox ,e in quanto a buffoni dovete solo dare lezioni non vi supera nessuno ne del PD ne 5 stelle ,e come dice la Meloni ,la pacchia è finita !!!Andate a laurar barboni !!! Salutiiiii

pippo
pippo
Rispondi a  Luca
26 giorni fa

Leggi la gazzetta ufficiale prima di parlare ,e non l Unità!!!!

Claudio Il Bisio
Claudio Il Bisio
Rispondi a  pippo
26 giorni fa

“Le accise sono la seconda entrata dello stato”
http://www.francomostacci.it/wp-content/uploads/2014/11/202210_tributarie.png
Non sai minimamente quello che dici, stai straparlando. Non per niente voti Meloni.

pippo
pippo
Rispondi a  Claudio Il Bisio
25 giorni fa

00milioni per banchi a rotelle ,miliardi per mascherine fasulle ,immigrati ,cinghiali , regalati 8 miliardi ai Benetton ,,pensioni a 67 /72 anni ,aumento del debito pubblico di 1000 miliardi in 15 anni , ,truffe da miliardi con il bonus casa 110% ,truffe da milioni con il reddito di cittadinanza ,in anni non siete stati capaci di evitare le frodi carburante da miliardi !!!!???? per ultimo vi hanno preso con le mani nella marmellata al parlamento Europeo !!!!Continuiamo ? Farsi fare la morale dai predecessori ,anche no. Se questo governo riuscirà ad evitare anche sola una di queste truffe avrà fatto molto meglio di voi Pensate di cancellare il ricordo di 20 anni di governo di sinistra ? ? Per fortuna siete rimasti voi comunisti ad insegnare la politica ,difatti siete estinti Ciao Claudio

Tony
Tony
Rispondi a  Claudio Il Bisio
27 giorni fa

Tu non sei un benzinaio ,tu vivi con il reddito di cittadinanza,e’ passi il tuo tempo a dire cavolateTo