Garante scioperi, stop regolare ma ridurre la durata. I Gestori accolgono la solleciatazione

L’Autorità garante per gli scioperi guidata da Giuseppe Santoro-Passarelli, prende atto dello stop annunciato chiedendo di valutare la riduzione complessiva della durata.

Nel giudicare regolare la proclamazione invita le associazioni a valutare l’opportunità di ridurre la durata complessiva della chiusura degli impianti: “al fine di limitare i disagi a cui, inevitabilmente, andrebbero incontro i cittadini utenti, a fronte di una prolungata chiusura dei distributori di carburante sulla rete ordinaria e autostradale.

A tal proposito le associazioni dei Gestori prendono atto con soddisfazione della dichiarazione di legittimità, riferita alla proclamazione di sciopero nazionale della categoria, ricevuta dalla Commissione di Garanzia per lo sciopero nei pubblici servizi essenziali. Al contempo, accogliendo la sollecitazione della medesima Autorità, con senso di responsabilità e con la volontà di limitare ogni disagio per i cittadini/consumatori, annuncia formalmente di ridurre da 60 a 48 ore la durata dello sciopero già proclamato.

Al momento, quindi, l’iniziativa di sciopero è compresa tra le ore 19.00 del 24 gennaio, alle ore 19.00 del 26 gennaio 2023.

Sottoscrivi
Notificami
guest
5 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
pippo
pippo
10 giorni fa

Dai che ce la facciamo !!! un altra spintarella e lo sciopero è revocato Con buona pace di tutti ,l ennesimo atto sessuale conto i gestori è fatto ,avanti il prossimo

Beppe
Beppe
10 giorni fa

7 giorni di sciopero altro che ridurre da 60 a 48 ore. a piedi devono camminare

NATALI ROBERTO
NATALI ROBERTO
10 giorni fa

DEVONO RICONOSCERCI ALMENO 10 CENT AL LITRO, ALTRO CHE SCIOPERO PER LE ACCISE….NON SI ARRIVA A FINE MESE….CHE METTANO TUTTO IN SELF…..UNA CATEGORIA DI LAVORATORI SFRUTTATI E ANCORA SPREMONO….POI MOLTI DI NOI NON LO FARANNO PERCHE’ QUEI 20EURO GLI SERVONO PER MANGIARE……ASSUMETICI….TRA 5ANNI NON ESISTEREMO PIU’

Tony
Tony
Rispondi a  NATALI ROBERTO
10 giorni fa

Solo in Italia, succedono queste cose,ormai siamo il bersaglio da colpire.
La Finanza fa il suo dovere con i verbali e’ lo Stato incassa..

gioeni
gioeni
10 giorni fa

E SECONDO LORO IO ALLE 19 DI SERA DEVO ANDARE APPOSTA SULL’ IMPIANTO A RIAPRIRE? MA POSSONO ANDARE A …….. ANCHE AI SINDACATI… AVETE COMINCIATO BENE MA ADESSO NON CALATE LE BRAGHE COME AL SOLITO !!!