Ciao Gianni Gestore maestro di umiltà e gentilezza

Purtroppo oggi vi dobbiamo raccontare della scomparsa di un collega Gianni Celi, mancato all’affetto dei suoi cari e di quanti tra colleghi e clienti lo conoscevano nella sua infinita bontà. Amava talmente tanto questo lavoro che ha continuato a lavorare fino ad ieri giorno della sua scomparsa dopo una lunga malattia. 

Di lui rimane un bellissimo post e tanti commenti su Facebook che lo descrivono come “il più grande gestore che io abbia mai conosciuto, un amico fraterno, il maestro, lo chiamavo puntualmente per ogni problema, e lui sempre disponibile, a dedicarti anche ore preziose del suo tempo prezioso, fino a ieri.

Le nostre chiamate erano interminabili, si discuteva di tutto, si iniziava dal caporalato petrolifero, per arrivare alle provole di Montalbano, o del mare di Oliveri, dove trascorrevi il tuo tempo libero in estate. Ogni nostro incontro anche non di lavoro, per me era corso accelerato su qualsiasi cosa, da te c’era sempre da imparare. Sei stato un grande fino alla fine, un combattente, non ho visto mai nessuno affrontare i problemi di salute che ti hanno afflitto come ai fatto tu, In prima linea, incrollabile. Mi mancherai caro amico mio, mi mancherai davvero Fino ad oggi hai fatto muovere tutta la Sicilia, da domani farai muovere gli Angeli in Paradiso.”

“Persona eccezionale… maestro di umiltà e gentilezza come pochi..”

Ciao Gianni, veglia da lassù su questa categoria che nonostante tutto amavi tanto….

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sottoscrivi
Notificami
guest
4 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Giovanni Ruiu
Giovanni Ruiu
9 mesi fa

Ciao Gianni.
Ti auguro di essere felice ovunque tu ti trovi ora..
Un abbraccio ai familiari..

mario da parma
mario da parma
9 mesi fa

il tempo passa il ricordo mai
condoglianze alla famiglia

Alex
Alex
9 mesi fa

Caro Gianni,
il dolore più grande che avrai provato durante la tua malattia,
credo sia stato il fatto che per controllarti,
quando ti assentavi ti sentivi come se rubavi del tempo a qualcuno.
Non rubavi nulla a nessuno !!
Era un tuo diritto !!
Ma in questo sporco lavoro, non esistono diritti,
solo obblighi.
Ora ci sarà una marea di gente pronta spendere belle parole per te,
è soltanto per sentirsi in pace con la propria anima x tutte le volte che insensibilbente non avranno capito il tuo dolore, in nome del diritto, del obbligo, del dovere, di tutto ciò che li fa sentire azionisti della compagnia x pochi spiccioli di carburante che acquistano al tuo impianto.
Ti AUGURO di trovare tutta la pace che meriti dove ti trovi e se puoi dai uno schiaffo di umiltà a tutte queste persone avide che in nome del loro ego stanno distruggendo l’umanità.
Un abbraccio

GIANCARLO GALLESIO
GIANCARLO GALLESIO
9 mesi fa

magari la malattia causata da veleni respirati per anni…ma il tuo la voro non era usurante rip