Benzinaio di 20 anni al cliente: «Metti la mascherina». Lui va a casa, prende la pistola e lo uccide

Omicidio in un benzinaio a Idar-Oberstein, nel Land della Renania-Palatinato, in Germania. Un giovane di 20 anni, è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa per aver fatto notare al cliente della stazione di benzina dove lavorava, l’obbligo di portare la mascherina.

Benzinaio ucciso con un colpo di pistola da cliente per la mascherina
Secondo la ricostruzione della Procura, che ha fatto arrestare l’omicida, l’uomo sarebbe tornato a casa proprio per prendere una pistola che teneva nascosta e tornare alla stazione di benzina. Alla seconda richiesta di indossare la mascherina, il 49enne ha sparato uccidendo il suo interlocutore sul colpo.

Assassino “stressato” dalla pandemia
Il responsabile ha ammesso l’omicidio e si è giustificato affermando che la situazione generata dalla pandemia lo ha messo sotto forte stress: si è sentito stretto nell’angolo, ha aggiunto, e ha pensato di non avere altra via di uscita che dover dare un segnale. L’uomo, che respinge le misure anti-Covid, ha anche affermato di aver inizialmente dimenticato la mascherina.

Fonte: Il Messaggero

  • 93
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Ex gestore Eni
Ex gestore Eni
1 mese fa

Senza parole…